Skip to content

Cosa abbiamo fatto: 2018

Attività che il Circolo ha sostenuto durante tutto l’anno (e che proseguiranno)

I temi e le vertenze ambientali locali
La campagna “Camminare con piacere”, dalla città delle auto alla città delle persone, cambiare la mobilità per cambiare la città: in primavera una serie di passeggiate esplorative (il percorso fisico e le percezioni soggettive), le criticità, un convegno, una proposta per il 2019. Maggio, in collaborazione con FIAB e La Città Ecologica: convegno “Sentire la città” per la mobilità gentile in città.

Un dossier e un allarme: la “Piattaforma Europa” è un molo del porto di Livorno, adiacente a Calambrone, che avanzerà per quasi due chilometri nel mare. Un potenziale rischio di erosione per la costa pisana e di pesane insuccesso economico a spese della collettività.

L’opposizione al consumo di suolo e a nuove cementificazioni (come l’ipotesi di un nuovo centro commerciale all’incrocio tra via Luzzato e via Betti).

Il sostegno a nuove aree verdi, come il costruendo parco urbano di Cisanello: a maggio “Festa di Primavera al parco che verrà” con pulizia, visite guidate, merenda e confronto con candidati alla carica di sindaco.

L’opposizione al sacrificio di centinaia di alberi per realizzare il raccordo ferroviario Tombolo – Camp Darby, natura sacrificata per uno strumento di guerra.

Attenzione al Parco Regionale di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, sempre in difesa del suo ruolo di patrimonio naturalistico (ma anche volano economico). In particolare: opposizione alla ipotesi di apertura al traffico automobilistico delle strade “bianche” nella pineta costiera.

Il tema energia con le sue numerose implicazioni locali. Opposizione alla possibile proliferazione di pozzi geotermici , come al Masso delle Fanciulle o Montecastelli, un danno ad ambiente ed economia locali senza una giustificazione energetica. Opposizione a una centrale a biomasse a Ospedaletto. Attenzione al “Patto dei sindaci” per la riduzione dei consumi energetici da fonti fossili nel territorio comunale. E anche: “Mi illumino di meno”: buffet a lume di candela in collaborazione con Greenpeace

Tema rifiuti: nell’ambito della promozione della “economia circolare”, oltre alla attenzione alle vicende tormentate della mai nata azienda di gestione rifiuti solidi urbani della costa toscana, azioni rivolte alla loro riduzione, come lo Swap Party per lo scambio di indumenti, in collaborazione con Greenpeace e allo studio della loro composizione come la studio analitico dei rifiuti spiaggiati (beach litter).

I temi e le e vertenze ambientali nazionali e internazionali

Il cambiamento climatico: attenzione e comunicazione, anche con interventi nelle scuole medie superiori.

Le migrazioni: collaborazione con la campagna europea “Welcome Europe” affinché l’accoglienza dei migranti non sia un reato.

La collaborazione alla raccolta fondi per “Mediterranea”, un progetto per allestire una nave per il soccorso ai migranti nel Mediterraneo.

La cura del territorio

Le “pulizie”: a fine inverno, il 14 febbraio, abbiamo declinato la San Valentino alla pulizia dell’argine del Fosso dei Mulini, in primavera numerosi volontari nella campagna “Spiagge Pulite” presso la riserva della Bufalina a Marina di Vecchiano il 27 maggio insieme ai soci Coop della sezione di Pisa e Val di Serchio ed in collaborazione il Comune di Vecchiano. In autunno “Puliamo il Mondo” nel Comune di Calci e presso la pineta di Marina di Vecchiano, il 29 ed il 30 settembre, oltre alle attività di pulizia dei litorali all’interno dei confini del Parco naturale MSRM, come quelle in collaborazione con Acchiapparifiuti

Campi di volontariato: volontari italiani e stranieri impegnati nella conservazione della qualità ambientale della tenuta di San Rossore.

Adozione e cura del “Boschetto” nel quartiere di San Marco: un piccolo spazio verde di grande interesse naturalistico. Luglio: apericena serale. Novembre: “Festa dell’Albero” presso il “Boschetto” a tema “Le radici della accoglienza” con molte associazioni cittadine

Volontariato aziendale: dipendenti della ditta BAXTER impegnati nella cura del sentiero didattico dei “3 Pini” presso San Piero in area Parco Regionale

In estate, in collaborazione con il Comune di Pisa, Tartamare e Arpat, monitoraggio di eventuali nidi della tartaruga marina “Caretta caretta”: volontari che ogni mattina per due mesi hanno monitorato la battigia raccogliendo anche i rifiuti abbandonati.

Evento benefit in collaborazione con Ippoasi presso il Sentiero dei Tre Pini (San Piero a Grado) con raccolta fondi a favore delle vittime dell’incendio nel comune di Calci.

L’informazione e l’educazione ambientale

Informazioni relative ai temi ambientali ai cittadini interessati, rispondendo a richieste telefoniche o tramite mail.

L’educazione ambientale, sostenuta da un gruppo di educatori ed educatrici iscritti/e al Registro Nazionale degli Educatori di Legambiente Scuola e Formazione (l’associazione professionale degli insegnanti, degli educatori e dei formatori ambientalisti, riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione quale ente qualificato per la formazione del personale scolastico). In collaborazione con l’ITIS, un nuovo percorso sul concetto di Ecosistema Urbano per imparare a connettere i dati sullo stato del proprio ambiente fisico e chimico con le abitudini e gli stili di vita che lo generano.

 

Il volontariato

Il Servizio Civile Nazionale: quattro volontari/e si impegnano un anno nella cura dell’ambiente naturale e antropico, un esperienza formativa utile ai giovani e alla associazione

Protezione civile per i beni culturali mobili: fortunatamente nessun intervenuto (come negli scorsi anni) per mancanza di occasioni, ma un corso di formazione/aggiornamento e le necessarie relazioni con gli Enti di protezione civile.

Soccorso alla fauna selvatica (uccelli e piccoli mammiferi) per tutto l’anno: i volontari accolgono e trasportano gli animali in difficoltà al centro di recupero della LIPU a Livorno (CRUMA) in convenzione con la Regione Toscana

 

Le escursioni

Programmi stagionali di escursioni: oltre 20 escursioni annuali, aperte a tutti, alla scoperta del territorio vicino e delle sue bellezze naturali e costruite.

Febbraio, biciclettata ai Laghetti di Campo, in occasione della Giornata Internazionale delle Zone Umide.

E infine …. socialità

“L’aperitivo del cigno”, immancabile appuntamento annuale (quest’anno posticipato al 18 gennaio 2019) al Teatro Rossi Aperto, rivolto a soci, socie e tutti/e i/le simpatizzanti, un bel momento di socialità: incontri, cibo sano, musica, concorso fotografico, comunicazione e molto altro a tema: “Il clima cambia. E noi?”