Skip to content

Fauna

 

rondoni05

riccio

 

 

 

 

 

La fauna selvatica è patrimonio inalienabile dello Stato, cioè di tutti noi. La responsabilità della sua gestione e protezione, una volta delle Provincie, è ora delle Regioni.

Legambiente Pisa da oltre 15 anni si occupata del soccorso fauna selvatica (uccelli e piccoli mammiferi), recuperando gli animali e trasportandoli al CRUMA  (centro della LIPU presso Livorno, unico centro riconosciuto nelle provincie di Massa, Lucca, Pisa e Livorno) dove sono curati e liberati, se possibile. Negli ultimi anni l’operazione è stata regolata da una convenzione stipulata con la con la Regione Toscana (LR 22/2015).  Mediamente sono stati recuperati circa 900 animali. Tale attività è effettuata in base a convenzione con la Regione Toscana, che l’autorizza e garantisce un contributo a rimborso delle spese. La convenzione è stata ripetutamente prorogata, anche se in modo non cotinuativo, lasciando per periodi di più mesi l’attività limitata all’impegno dei volontari delle associazioni in termini di tempo ed economici.

L’ultima proroga è scaduta il 31.12.2018.

In attesa di rinnovo o ulteriore proroga, Legambiente Pisa non è momentaneamente in grado di soddisfare le richieste di soccorso fauna. L’ufficio regionale competente per la provincia di Pisa, cui è possibile rivolgersi, si trova in via Roma 3, Pisa.

Ricordiamo inoltre che la delibera regionale N 148 del  19.2.2018 assegna ai Comuni il compito di recuperare pulli (uccelli ancora inetti al volo) e i cuccioli di mammifero. I cittadini dovrebbero, secodo questa norma, consegnare pulli e cuccioli agli uffici communali.

 

vademecum

 

Nota sulla convenzione Regione Toscana – Legambiente Pisa

La fauna selvatica è “proprietà inalienabile dello Stato. Le Regioni legiferano su molti aspetti della gestione della fauna selvatica, come ad esempio la caccia o il “soccorso della fauna in difficoltà”.

La Regione Toscana adempio all’obbligo del soccorso tramite convenzioni con altri soggetti.

Per la provincia di Pisa la Regione Toscana ha stipulato una convenzione con Legambiente Pisa relativa a fauna omeoterma (a “sangue caldo”): uccelli e piccoli mammiferi (come, ad esempio, pipistrelli e ricci), con la esplicita esclusione degli ungulati (come, ad esempio, daini e cinghiali).


La delibera regionale 148 del 19 febbraio 2018 affida alle Amministrazioni Comunali la cura di pulcini e cuccioli: a queste avrebbero l’obbligo di rivolgersi i cittadini che trovassero pulcini o cuccioli di fauna selvatica. In attesa che i Comuni si attrezzino per questo compito, Legambiente Pisa provvede a recuperare anche questi animali, informando nel contempo gli uffici comunali del compito loro assegnato.

La convenzione prevede esplicitamente che la fauna soccorsa sia consegnata al CRUMA, centro di recupero della LIPU, unico centro attrezzato e con personale veterinario delle provincie di Massa, Lucca, Pisa e Livorno.

Nel periodo gennaio – aprile 2018, nel quale si è avuto un ritardo nella stipula della convenzione, i volontari di Legambiente Pisa e CRUMA hanno lavorato con risorse volontarie, umane ed economiche. Per il periodo maggio-dicembre 2018, la Regione Toscana riconosce a Legambiente Pisa un contributo di euro 12.682,90, che sarà versato in tre rate successive a rimborso delle spese sostenute.

La previsione di spesa è fatta in base all’esperienza degli anni passati: alcune spese sono stabili e certe, mentre altre sono variabili. La rendicontazione alla Regione Toscana prevede la presentazione dei documenti delle spese sostenute

A titolo indicativo riportiamo le spese previste.

Rimborso spese al CRUMA (Centro di recupero della LIPU) per ricovero animali feriti, cure mediche veterinarie, mantenimento animali ricoverati, liberazione quando po ssibile, eventuale smaltimento carcassa: euro 6000

Acquisto materiali per primo soccorso (alimentazione, prime cure, piccoli attrezzi, .. ): euro 500

Rimborso trasporto con auto propria al CRUMA presso Livorno (previsti 400 recuperi, 300 viaggi di almeno 42 km, rimborso 0,30 euro/Km pari circa al 75% di quanto previsto dalle tariffe ACI): 3780 euro

Contributo per collaborazione personale addetto a risposta a chiamate telefoniche da parte di cittadini (fasce orarie mattina e pomeriggio, tutti i giorni, previste oltre 1000 ore), collaborazione recupero animali, primo soccorso: euro 2000

Rimborso pese di segreteria (affitto e spese sede , contributo Servizio Civile): euro 700

Totale: 12.980
Qualora il rimborso non copra tutte le spese effettuate, verranno ridotti i rimborsi per le spese sostenute dai volontari.

I volontari dell’associazione, oltre a fornire il proprio tempo per il trasporto al centro di recupero, sostengono altre funzioni previste nella convenzione e sopra non indicate: comunicazione del servizio, redazione di schede individuali per ogni recupero con indicazioni relative a luogo di ritrovamento, specie ed esito dell’intervento, redazione di una relazione tecnica finale, gestione dei rapporti con gli Uffici Regionali.

 

Per maggiori informazioni si può contattare la sede di Legambiente Pisa scrivendo a legambiente@legambientepisa.it o telefonando (segreteria telefonica) al numero 050553435.